Aggiornamento del 22.04.2020 ore 22:30

Questa sera i Sindaci bresciani sono stati informati dal dott. Claudio Sileo, Direttore Generale di ATS Brescia, che da domani partiranno i test sierologici che Regione Lombardia ha validato attraverso l'istituto San Matteo di Pavia.

I test verranno proposti a due categorie di persone:

1) cittadini che ATS ha posto in isolamento fiduciario, cioè quelle persone che non hanno avuto la malattia, non hanno avuto un tampone positivo, quindi sono semplicemente stati isolati in quarantena perché venuti a contatto con un soggetto positivo;

2) persone che hanno avuto dei sintomi simil-influenzali, non sono andati in ospedale, non hanno fatto un tampone e siano asintomatici da almeno 14 giorni.

Al momento solo queste due categorie saranno sottoposte ai test.

Sono esclusi coloro che sono risultati positivi e coloro che già possono o hanno eseguito o stanno eseguendo i tamponi.

Sarà ATS a contattare direttamente i cittadini risultanti dai propri elenchi, sempre che l’utente accetti di sottoporsi.

I cittadini dovranno recarsi presso il centro prelievi dell’ASST (per noi Ospedale di Chiari), per il prelievo di sangue. ATS comunicherà il referto direttamente al paziente.

L’attività di prelievo inizierà dai paesi maggiormente colpiti e da quelli limitrofi.

Il Sindaco NON ha l’elenco dei soggetti che potrebbero essere sottoposti ai test sierologici e, pertanto, si invitano i cittadini a NON rivolgersi all’Amministrazione e agli Uffici Comunali per avere informazioni o fare richieste per essere sottoposti ai test.

#iorestoacasa
Il Sindaco
Alfredo Bonetti